Corso addetto verifica Trimestrale Funi e Catene in CALENDARIO

Il corso addetto verifica trimestrale funi e catene, solitamente è svolto su richiesta. Per questo motivo questo la frequenza oraria e la data del corso è concordata. In questo modo rendiamo flessibile il percorso formativo alle vostre esigenze. Allo stesso modo alle esigenze dei partecipanti o alle necessità aziendali. Per effetto di questo le date dei corsi potrebbero subire variazioni. Ad ogni modo confermata la data del corso, la stessa non sarà modificata. Questo indipendentemente da ulteriori richieste pervenute. In ogni caso il corso sarà attivato al raggiungimento del numero di iscritti.

TIPO di CORSO FORMAZIONE TEORIA FORMAZIONE PRATICA TOTALE ORE INGRESSO SINGOLO PARTECIPANTE PRENOTA
Corso addetto verifica trimestrale funi e catene 4 ore 4 ore 8 ore 220,00 € IVA esclusa » Iscriviti qui
Contatta AGRsicurezza

Struttura del Corso Addetto Verifica Trimestrale Funi e Catene

Organizzazione Corsi per addetti verifica trimestrale funi e catene

Il corso per operatori addetti alla verifica trimestrale funi, catene e accessori di sollevamento è finalizzato ad illustrare come devono essere controllate le funi, le catene e gli apparecchi di sollevamento. Conseguentemente come gli stessi devono essere utilizzati e verificati. Cosi come predisporre il piano di manutenzione. Questo al fine di garantire per gli operatori e le persone circostanti di poter operare in sicurezza.

Il corso addetti operatori alla verifica trimestrale funi, catene e accessori di sollevamento è funzionale a fare acquisire al personale le conoscenze per la gestione delle manutenzioni periodiche di funi e catene.

  • Durata: il corso prevede una formazione teorica e pratica con una durata totale 8 ore.
  • Conforme al rispetto requisiti art. 36, art.37, art .71 comma 7 del D.Lgs 81/2008. UNI 4309 e UNI 818/6.
  • Prerequisiti di iscrizione: preferibilmente aver conseguito la formazione generale lavoratori e la formazione specifica lavoratori.
  • Sede: La formazione teorica può essere erogata in aula e/o presso strutture idonee allo svolgimento del corso o in modalità remota. Il corso può essere svolto anche direttamente presso la sede delle aziende interessate.
  • Docenza: formatori rispondenti ai requisiti della normativa e con esperienza documentata in materia.
  • Materiale didattico: la quota di partecipazione al corso comprende il rilascio di idoneo materiale didattico.
  • Frequenza: obbligatoria per almeno il 90% delle ore del corso
  • Valutazione: mediante questionario scritto in aula. Allo stesso modo su modello digitale, in caso di sessione remota. In entrambi i casi è rilasciato l’attestato formativo. A condizione che sia superata la prova.
  • Attestato: a tutti coloro che supereranno l’esame è rilasciato l’attestato di formazione Addetto verifica trimestrali funi e catene. L’attestato è valido, ai sensi D.lgs 81/2008, al fine di certificare la formazione.

IL CORSA SARÁ AVVIATO AL RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO ISCRITTI

Programma e Contenuti Corsi per addetti verifica trimestrale funi e catene

Il corso di formazione è diviso in 2 sessioni. La prima parte di tipo teorico riprende i contenuti del Testo Unico sulla Sicurezza D.Lgs. 81/2008 . Successivamente e la seconda di parte pratica.

Contenuti Teorici Corso Verifica trimestrale funi e catene
  • D.lgs 81/2008;
  • UNI 4306 1:2010;
  • UNI ISO 9927 1:2016;
  • UNI EN 818 7:2008;
  • UNI ISO 4309:2011;
  • Linee guida INAIL.
Contenuti Pratici Corso Verifica trimestrale funi e catene
  • Tipologia dei controlli e delle verifiche previsti dal d.lgs. n. 81/2008;
  • Tipologia di controlli/verifiche da effettuare;
    • Soggetti incaricati.
    • Periodicità.
    • Modalità operative di attuazione dell’obbligo di verifica e sua registrazione.
  • Modulistica per la registrazione delle verifiche obbligatorie;
  • La verifica delle funi o delle catene viene eseguita secondo le seguenti modalità:
    • Pulizia di fune o catena, almeno nei tratti di maggiore usura;
    • Controllo visivo per individuare fili rotti, cricche;
    • Controllo di eventuale eccessiva usura con riduzione del diametro;
    • Controllo di eventuali danneggiamenti meccanici della fune.
  • Controlli periodici di tutte le altre parti e componenti degli apparecchi di sollevamento che possono comportare rischi di incidenti, quali:
    • Fissaggio delle funi;
    • Condizioni del cavo di comando della pulsantiera;
    • Limitatori di carico e momento;
    • Dispositivi di fine corsa;
    • Richiami teorici;
  • Prove pratiche di effettuazione delle verifiche.

I corsi hanno sede in Ancona quando svolti in aula

La formazione teorica può essere svolta sia in modalità video conferenza, sia in aula. Le aule formative per la sessione di teoria e di pratica sono situate in zona Ancona sud. Per questo motivo sono facilmente raggiungibili sia da Ancona, sia dai comuni limitrofi. Ad esempio dai comuni in provincia di Ancona come Camerano, Osimo, Castelfidardo, Numana, Sirolo, Loreto, Filottrano, Falconara, Jesi, Senigallia. Similmente, operando in vicinanza casello Autostradale A14 Ancona Sud, siamo facilmente raggiungibili da Macerata, Recanati, Porto Recanati, Civitanova Marche, Fano, Ascoli, Pesaro e altre località. Nel complesso operiamo all’interno della Regione Marche. In caso di richiesta possiamo essere operativi su tutto il territorio nazionale ed estero. In alternativa i corsi teorici sono accessibili, allo stesso modo, in modalità di corsi online. Ugualmente da tutta Italia ed altre nazioni. In caso di richiesta, se presenti le condizioni, possiamo svolgere la formazione anche presso le sedi aziendali.

QUANDO, COME e PERCHÈ svolgere i corsi addetti verifica trimestrale funi e catene

Per dirla in breve, il corso è adatto per tutti quei lavoratori incaricati alla verifica e controllo periodico trimestrale dell’efficienza delle funi e catene. Infatti funi e catene delle macchine operatrici devono essere sottoposto a controllo periodico trimestrale. Questo con il fine di garantire l’operatività in sicurezza sia per gli operatori, sia per le persone circostanti.

Allo stesso tempo la frequenza del corso può essere opportuna anche per RSPP, ASPP, RLS, Datori di Lavoro, Dirigenti e Preposti. Cosi come per Liberi Professionisti, Coordinatori di cantiere, Responsabili e addetti alla manutenzione, tecnici aziendali e tecnici della sicurezza. Infatti tramite il corso queste figure possono acquisire ulteriori conoscenze pratiche e teoriche utile per svolgere la loro professione anche quale aggiornamento formativo.

La Direttiva Macchine dal 06 marzo 2010 ha equiparato gli “accessori di sollevamento, catene, funi e cinghie….” alle macchine. Di conseguenza ha introdotto nuovi obblighi in materia di verifiche periodiche degli accessori di sollevamento. Per questo motivo la tematica è relativa agli obblighi a carico del datore di lavoro previsti dall’art.71 D.Lgs. 81/2008 relativo all’uso delle attrezzature da lavoro. Tra cui rientrano funi e catene.

È previsto, infatti, che le attrezzature soggette a deterioramento siano sottoposte ad interventi di controllo periodico. Cosi come ad interventi di controllo straordinario. Questo con il fine di assicurarne il buono stato di conservazione, efficienza e funzionalità ai fini della sicurezza. Tali verifiche devono essere effettuate da una persona competente e devono essere riportati per iscritto, a disposizione degli organi di vigilanza.

Conseguente è comprensibile che affinché un addetto alla verifica sia considerato competente dovrà dimostrare di aver ricevuto un’adeguata formazione sul tema.

La formazione dei lavoratori è un obbligo imposto per legge a tutti i Datori di Lavoro per gli articoli 36 e 37 del D.Lgs. 81/2008. In particolare, in base all’art. 73 D.Lgs. 81/2008, nel caso di utilizzo di attrezzature è prevista una formazione specifica. In altre parole una formazione funzionale all’utilizzo dell’attrezzatura di lavoro.

In modo ulteriore segnaliamo come l’All.VI D.Lgs. 81/2008 relativo alle disposizioni concernenti l’uso delle attrezzature di lavoro prevede l’esecuzione di controlli periodici. Nello specifico per funi e le catene è previsto che le stesse debbono essere sottoposte a controlli trimestrali. Nel caso non ci siano differenti specifiche indicazioni da parte del fabbricante.

Malgrado queste indicazioni, non sono date specifiche relativamente alla figura che deve eseguire ad effettuare controlli e le verifiche. Per questo motivo la normativa in ambito formazione funi e catene non ha programmi espressamente normati o abilitazioni a ruolo.

Tuttavia le norme disciplinanti il controllo e la verifica dei dispositivi quali funi e catene e accessori di sollevamento prevedono controlli eseguiti da persona idonea. In altre parole prevedono che la persona addetto al controllo deve avere conoscenza ed esperienza (UNI ISO 4309:2011 paragrafo 3). Cosi come essere stata adeguatamente addestrata e qualificata (UNI EN 13414-3).

Conseguentemente gli operatori addetti ad attrezzature funi e catene devono dimostrare di aver ricevuto l’adeguata formazione specifica. Questo al fine di poter dimostrare di avere un’adeguata conoscenza e formazione pratica. Con il fine di saper riconoscere, comprendere ed evitare i pericoli della loro attività operativa.

La mancata osservanza delle disposizione di legge da parte del datore di lavoro è punita con pesanti sanzioni e persino con l’arresto.

La normativa di riferimento: