Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Biglietti

I ticket non sono disponibili in quanto questo Tickets è passato.

Corso di PRIMO SOCCORSO

I corsi di Primo Soccorso sono classificati in base alla tipologia di azienda in Corsi di tipo Gruppo A e Corsi di tipo Gruppo B e C. I lavoratori sono tenuti a frequentare il corso in base alla rispettiva categoria di appartenenza aziendale.

Corsi per Addetti Primo Soccorso Gruppo A

  • Durata: 16 ore
  • Requisiti di ammissione: non previsti
  • Sede: in aula, presso strutture idonee all’erogazione del corso
  • Docenza: Formatori rispondenti ai requisiti della normativa e con esperienza documentata in materia
  • Materiale Didattico: la quota di partecipazione al corso comprende il rilascio di idoneo materiale didattico
  • Valutazione: la valutazione finale verrà effettuata mediante una verifica di apprendimento in aula (esame finale) volta al rilascio dell’attestato formativo valido nei termini di legge
  • Attestato: rilascio attestato di qualifica Primo Soccorso Gruppo A

Corsi per Addetti Primo Soccorso Gruppo B C

  • Durata: 12 ore
  • Requisiti di ammissione: non previsti
  • Sede: in aula, presso strutture idonee all’erogazione del corso
  • Docenza: Formatori rispondenti ai requisiti della normativa e con esperienza documentata in materia
  • Materiale Didattico: la quota di partecipazione al corso comprende il rilascio di idoneo materiale didattico
  • Valutazione: la valutazione finale verrà effettuata mediante una verifica di apprendimento in aula (esame finale) volta al rilascio dell’attestato formativo valido nei termini di legge

Corsi di PRIMO SOCCORSO Gruppo A B C

I contenuti formativi del corso sono conformi alla normativa:

MODULO 1

  • allertare il sistema di soccorso
  • cause e circostanze dell’infortunio
  • comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza
  • riconoscere un’emergenza sanitaria
  • scena dell’infortunio
  • raccolta delle informazioni
  • previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili
  • accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato
  • funzioni vitali (polso, pressione, respiro)
  • stato di coscienza
  • ipotermia e ipertermia
  • nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio
  • tecniche di auto-protezione del personale addetto al soccorso
  • attuare gli interventi di primo soccorso
  • sostenimento delle funzioni vitali
  • posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree
  • respirazione artificiale
  • massaggio cardiaca esterno
  • riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso
  • lipotimia, sincope, shock
  • edema polmonare acuto
  • crisi asmatica
  • dolore acuto stenocardico
  • reazioni allergiche
  • crisi convulsive
  • emorragie esterne post-traumatiche e tamponamento emorragico
  • conoscere i rischi specifici dell’attività svolta
  • acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro
  • cenni di anatomia dello scheletro
  • lussazioni, fratture e complicanze
  • traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale
  • traumi e lesioni toracico-addominali
  • acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro
  • lesioni da freddo e da calore
  • lesioni da corrente elettrica
  • lesioni da agenti chimici
  • intossicazioni
  • ferite lacero contuse
  • emorragie esterne

MODULO 2

  • acquisire capacità di intervento pratico
  • tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N
  • tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute
  • tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta
  • tecniche di rianimazione cardiopolmonare
  • tecniche di tamponamento emorragico
  • tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato
  • tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici

primo soccorso ancona

I corsi di primo soccorso aziendale Gruppo A si rivolgono a tutti quei soggetti, operanti all’interno dell’organizzazione, che sono designati a svolgere il ruolo di addetti al Primo Soccorso rientrati nelle Aziende classificate come Tipo Gruppo A. L’obiettivo della formazione è quello di istruire i lavoratori sulle azioni da intraprendere in situazioni di emergenza, prima di un eventuale intervento medico.

In particolare, in base al Decreto Ministeriale 388 del 15 Luglio 2003 “Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale”, fanno parte del Gruppo A:

  • Aziende o unità produttive con attività industriali, soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica, di cui all’articolo 2, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 334, centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari di cui agli articoli 7, 28 e 33 del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 230, aziende estrattive ed altre attività minerarie definite dal decreto legislativo 25 novembre 1996, n. 624, lavori in sotterraneo di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1956, n.320, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni;
  • Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a 4, quali desumibili dalle statistiche nazionali INAIL relative al triennio precedente ed aggiornate al 31 dicembre di ciascun anno (clicca sul collegamento per consultare la tabella). Le predette statistiche nazionali INAIL sono pubblicate nella Gazzetta Ufficiale;
  • Aziende o unità produttive, del comparto dell’agricoltura, con oltre 5 lavoratori a tempo indeterminato.

I corsi di Primo Soccorso Gruppo B C si rivolgono ai soggetti, designati a svolgere il ruolo di addetti al Primo Soccorso all’interno di organizzazioni aziendali classificate come di Tipo Gruppo B e C. Le aziende sono tenute a formare addetti al primo soccorso capaci di comprendere ed attuare le azioni previste in situazioni di emergenza prima di un eventuale intervento medico.

In particolare, in base al Decreto Ministeriale 388 del 15 Luglio 2003 “Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale”:

  • GRUPPO B: aziende o unità produttive con 3 o più lavoratori che non rientrano nel Gruppo A
  • GRUPPO C: aziende o unità produttive con meno di 3 lavoratori che non rientrano nel Gruppo A

I corsi di Primo Soccorso aziendale, oltre che nei casi espressamente previsti per legge, possono essere idonei per formare addetti al primo soccorso aziendale capaci di affrontare le situazioni di emergenza e di primo intervento sanitario. Gli addetti alle emergenze sono figure previste obbligatoriamente per legge al fine di rinforzare il Servizio di Prevenzione e Protezione Aziendale.

Il personale addetto al primo soccorso svolge una funzione a presidio della tutela della salute di eventuale personale esposto ad eventi dannosi che, in attesa dell’arrivo degli operatori del campo medico competenti, predispone le operazioni di intervento per la salvaguardia di lavoratori con lesioni fisiche, in uno stato di difficoltà e/o in pericolo di vita. Detto in altre parole, il personale addetto al primo soccorso aziendale ha il ruolo di attivarsi in situazioni di emergenza, in attesa dell’arrivo degli operatori medici.

Ricordiamo che conseguita la formazione attraverso i corsi Primo Soccorso il lavoratore in base all’art.37 del D.lgs. 81/2008 deve aggiornare periodicamente la sua formazione con la seguente cadenza:

Addetto Primo Soccorso Gruppo A: ogni 3 anni mediante un corso di aggiornamento di 6 ore.

Addetto Primo Soccorso Gruppo B o C: ogni 3 anni mediante un corso di aggiornamento di 4 ore.

La normativa prevede che, in ottemperanza a quello che è un obbligo di legge da parte del datore di lavoro, l’addetto alle emergenze riceva un’adeguata formazione frequentando corsi di primo soccorso aziendale. La formazione per addetti al primo soccorso è finalizzata ad illustrare le capacità di intervento, a seguito di eventi dannosi e nocivi, capaci di favorire l’applicazione di idonee tecniche di primo soccorso nelle situazioni di pericolo per lo stato fisico del personale coinvolto.

La normativa di riferimento:

a