I carrelli elevatori e le piattaforme mobili elevabili sono strumenti di lavoro che richiedono una consapevolezza precisa dei rischi connessi e delle norme di sicurezza da adottare.
L’utilizzo di carrelli elevatori e delle piattaforme mobili elevabili, negli ambienti di lavoro e non solo, può comportare fattori di rischio e situazioni pericolose spesso dovuti a superficialità nell’utilizzo, cattive manovre o abitudini che portano il lavoratore a sottovalutare i rischi e trascurare le indicazioni in tema di sicurezza sul lavoro.
I rischi più comuni nell’utilizzo di questi strumenti di lavoro possono essere:
• Ribaltamento dei carrelli elevatori, per cause non solo relativi e al carico trasportano ma anche a manovre errate, velocità, condizioni di terreno;
• Investimento di persona, a causa di manovre in retromarcia, scarsa visibilità dovuta al carico, velocità sostenuta o distrazione del conducente;
• Folgorazione per contatto con batteria e rischio esplosione, per cause dovute a mancata applicazione delle procedure previste per le operazioni di caricarica delle batterie da parte dell’addetto o produzione di idrogeno in fase di ricaric che in alte concentrazioni in presenza in aria è esplosivo.
La consapevolezza dei rischi cui si può essere soggetti, una corretta conoscenza degli strumenti e buone abitudini nell’utilizzo degli strumenti, come ad esempio l’uso della cintura (troppo spesso trascurata) possono essere di aiuto nel salvare la vita o limitare incidenti.
Altre buone pratiche in sicurezza sul lavoro nella guida dei carelli o piattaforme mobili, a titolo di esempio, sono attineti a:
• condizioni psico-fisiche dei lavoratori (non tollerare persone alla guida di un muletto sotto l’effetto di alcol o droghe);
• limiti di età (guidare solo per personale maggiorenne autorizzato);
• manutenzione preventiva dei carrelli elevatori;
• limitare la velocità nelle curve o in punti critici, al fine di favorire la stabilità del mezzo;
• fare attenzione alla presenza di altre persone negli spostamenti e nelle attività di carico e scarico.
La normativa di sicurezza per i carrelli elevatori si fa riferimento innanzitutto all’Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012, in cui si richiede un’abilitazione specifica per gli addetti alla conduzione di carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo. e all’art.71 D.lgs 81/2008 che, invece, specifica le attività di controllo e manutenzione delle attrezzature di lavoro.

Titolo

Torna in cima