Addetti al Soccorso Aziendale

Quando parliamo di addetti o addetto al primo soccorso aziendale, ci riferiamo ad una figura obbligatoria prevista in azienda dal Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro (DLgs 81/08 con particolare riferimento all’art. 45). Il ruolo di addetto al primo soccorso può essere svolto da uno più lavoratori con la presenza di più soggetti addetti al primo soccorso. La normativa, infatti, prevede che il datore di lavoro nomina gli addetti al primo soccorso, in un numero congruo in base al numero di dipendenti, al grado di rischio, alle turnazioni e alla struttura.

I compiti del lavoratore o dei lavoratori addetti al Primo Soccorso aziendale è essenzialmente quello di gestire una eventuale emergenza, ossia sapersi attivare in modo appropriato per comunicare con gli organi ufficiali preposti alla gestione delle emergenze come personale medico e infermieristico chiamati ad intervenire.

La normativa che fornisce indicazioni circa il servizio di primo soccorso è il D.M. 388/03, nel quale sono descritte la classificazione delle aziende, le attrezzature che il datore di lavoro deve garantire, i requisiti e la formazione obbligatori per gli addetti al primo soccorso in azienda.

All’addetto al Primo Soccorso non è richiesto di effettuare compiti spettanti rispettivamente a medici ed infermieri, ma di:

  • saper riconoscere un’emergenza sanitaria;
  • essere in grado di raccogliere informazioni sull’infortunio;
  • riconoscere e prevenire pericoli evidenti e probabili post-trauma
  • saper accertare le condizioni psico-fisiche del lavoratore che ha subito l’infortunio;
  • attuare gli interventi di primo soccorso;
  • conoscere i rischi specifici dell’attività svolta;
  • conoscere patologie relative al luogo di lavoro;
  • conoscere le modalità di allerta del sistema di soccorso.

Come si può ben vedere dai compiti sopra menzionati, la sua funzione è quella di saper riconoscere, comunicare, fornire informazioni e gestire il sistema di allerta. Per questo motivo, a seguito della nomina dell’addetto al Primo Soccorso, il Datore di Lavoro deve successivamente garantire un’adeguata formazione dei soggetti addetti al Primo Soccorso.

La formazione può essere di durata variabile a seconda del tipo di azienda. Nello specifico la formazione è divisa a seconda dalla tipologia di rischio nel quale ricade l’organizzazione aziendale, ossia:

Primo Soccorso Gruppo A

    • Aziende o unità produttive con attività industriali, soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica, di cui all’articolo 2, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 334, centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari di cui agli articoli 7, 28 e 33 del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 230, aziende estrattive ed altre attività minerarie definite dal decreto legislativo 25 novembre 1996, n. 624, lavori in sotterraneo di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1956, n.320, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni;
    • Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a 4, quali desumibili dalle statistiche nazionali INAIL relative al triennio precedente ed aggiornate al 31 dicembre di ciascun anno (clicca sul collegamento per consultare la tabella). Le predette statistiche nazionali INAIL sono pubblicate nella Gazzetta Ufficiale;
    • Aziende o unità produttive, del comparto dell’agricoltura, con oltre 5 lavoratori a tempo indeterminato.

Primo Soccorso Gruppo B

    • aziende o unità produttive con tre o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A;

Primo Soccorso Gruppo C

    • aziende o unità produttive con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

I lavoratori appartenenti alle aziende di Gruppo B e C sono tenuti a formarsi con un corso specifico di 12 ore, mentre i lavoratori rientrati nella categoria Gruppo A sono tenuti a formarsi con un corso di 16 ore.
Successivamente alla frequenza del corso, dovranno mantenere aggiornata la loro formazione con un corso di aggiornamento primo soccorso di 6 ore per i lavoratori rientranti nel Gruppo A ed un corso di aggiornamento primo soccorso di 4 ore per i lavoratori rientranti nei Gruppi B e C.

PRIMO SOCCORSO Gruppo B C

Corso Primo Soccorso Gruppo Be C è necessario per formare il personale addetto al Primo Soccorso nelle organizzazioni aziendali appartenenti al Gruppo B e C, ossia aziende o unità produttive con tre o piu' lavoratori che non rientrano nel gruppo A (Gruppo B) o con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A (Gruppo C).