AGRsicurezza.it:Home/formazione aziendale/Patentino muletto chi lo rilascia, cos’è e come si prende

Patentino muletto chi lo rilascia, cos’è e come si prende

Sul patentino muletto chi lo rilascia, cos’é e come si prende abbiamo delineato, di seguito, una breve spiegazione. Il Patentino Muletto è l’abilitazione professionale necessaria ad un operatore per manovrare un carrello elevatore. Il patentino è conseguito al termine di percorso di formazione, con formazione sia pratica che teorica, svolto da un centro abilitato al rilascio degli attestati di formazione.

patentino muletto chi lo rilascia cos'è e come si prende

Spesso tra i lavoratori ci si domanda sul patentino muletto chi lo rilascia cos’è e come si prende. Questo con il fine di conseguire l’attestato formativo di abilitazione alla guida dei così detti carrelli elevatori. Ossia dei mezzi solitamente utilizzati per lo spostamento e movimentazione merce.

La domanda è lecita poichè per la guida i carrelli elevatori anche detti muletti occorre una particolare licenza. Ovvero oltre al possesso della patente di guida di tipo B o C, è necessario possedere un’ulteriore abilitazione alla guida. Questa licenza specifica, appositamente pensata per la guida dei carrelli, è conseguita per mezzo di un corso per carrelli elevatori. Conseguentemente alla frequenza del corso è possibile ottenere l’attestato di avvenuta formazione patentino muletto al fine di ottenere il riconoscimento formale della formazione.

In particolare l’attestato di abilitazione guida carelli elevatori è un requisito obbligatorio di legge per la conduzione di tali mezzi. In altre parole la legge stabilisce che i lavoratori adibiti alla guida dei carrelli elevatori devono possedere un attestato formativo. Questo attestato è rilasciato al termine di un corso che può durare dalle 12 alle 16 ore. Il corso può essere svolto presso apposite organizzazioni, preposte alla formazione di guida dei carrelli semoventi ed è solitamente detto Patentino Muletto.

Precisiamo che l’attestato formativo per la guida dei carelli elevatori non è un documento rilasciato dalla motorizzazione civile. Allo stesso modo, sottolineiamo che il tesserino di plastica rilasciato da alcune organizzazioni in funzione di patentino non ha particolare rilevanza. Questo poiché il documento formativo valido per legge è rappresentato dall’attestato di formazione per carrelli elevatori. In altre parole da un attestato specifico rilasciato da organizzazioni autorizzate allo svolgimento dei corsi, con rilascio delle specifiche attestazioni di guida dei mezzi.

Nello specifico i corsi per il patentino muletto rientrano nell’ambito delle attività di formazione in Salute e Sicurezza sul Lavoro. Per questo motivo l’attestato formativo è rilasciato a seguito della frequenza di specifici corsi svolti nel rispetto delle normative in salute e sicurezza sul lavoro. I riferimenti normativi per la guida carrelli elevatori sono, in particolare, gli art. 71 e 73 del D.lgs. 81/2008 e l’Accordo Stato Regioni del 21/02/2012. Tali norme, oltre a definire l’obbligo formativo, indicano nello specifico anche le modalità di formazione. Formazione che deve essere sia di tipo teorico, sia di tipo pratico e prevedere delle prove di esame finale volte ad accertare l’acquisizione delle conoscenze.

La formazione ha il fine di istruire e responsabilizzare i conduttori carelli elevatori ad un uso consapevole del mezzo per favorire la sicurezza dei lavoratori. Sicurezza intesa non solo per la tutela della salute personale del lavoratore addetto alla guida del mezzo. Bensì di tutti i colleghi e le eventuali persone che potrebbero interferire o interagire nelle aree di movimentazione di mezzi.

La Formazione del Patentino deve essere aggiornata ogni 5 anni

Ottenuta l’attestato di guida, occorre ricordare che lo stesso è soggetto ad aggiornamento. Infatti la legge prevede che il patentino muletto ottenuto con la formazione deve essere aggiornata ogni 5 anni. L’aggiornamento si svolge con un corso di aggiornamento per carrelli elevatori. La formazione del corso di aggiornamento deve prevedere un minimo di 4 ore di formazione di cui altre 3 di parte pratica. Nel caso il lavoratore non frequenti il corso di aggiornamento patentino muletto non è considerato idoneo, dalla legge, per l’utilizzo e la guida dei carelli elevatori.